+39 327 73.51.415   |   alessandra.pistillo@gmail.com
+39 327 73.51.415   |   alessandra.pistillo@gmail.com

BENESSERE AZIENDALE

"Abbiamo bisogno di intrecciare i nostri racconti di marca con i destini delle persone."
[Paolo Iabichino]

Empatia e dialogo per il benessere aziendale

“Se sul posto di lavoro si sta meglio, si produce di più. Se il tempo vita/lavoro è equilibrato e di qualità, si produce di più. Se il luogo di lavoro diventa sicuro in ottica di salute, si produce di più. Sembrano banalità ma ci abbiamo messo anni per capirlo.”

(Rudy Bandiera)

Lavorare bene significa comunicare bene. Attraverso l’uso consapevole dell’empatia puoi aumentare il benessere aziendale e far crescere il tuo brand. Ci hai mai pensato?

Tutti pensano che le prime persone che un’azienda deve soddisfare siano i clienti. Io dico che è corretto, ma prima ancora di soddisfare loro, l’azienda dovrebbe pensare a  costruire ponti di comunicazione efficienti e “scorrevoli” tra dirigenti e dipendenti.

Mettere il personale nelle condizioni psico-fisiche ottimali per svolgere un buon lavoro, significa dare alle persone la motivazione per restare in azienda, nonché il potere di coccolare il cliente come nessun altro. Un guadagno notevole in termini di investimento a lungo termine nelle risorse umane, di immagine e di differenziazione dalla concorrenza. Ti pare? 

Ecco 3 cose che possiamo fare se impariamo a dialogare in azienda e a valorizzare il capitale umano:

  • restare al passo coi tempi e con la concorrenza
  • migliorare la produttività
  • colmare il gap fra qualità potenziale e qualità percepita – dai dipendenti e dai clienti. 

Se nella tua organizzazione è arrivato il momento di relazionarsi con le cosiddette soft skills, abbiamo molto da dirci!

Come funziona?

Il benessere e la produttività dei dipendenti in azienda passa prima di tutto dalla loro salute psico-fisica e dalla qualità dei flussi di comunicazione interna. 

Le attività da svolgere in quest’ottica possono essere tante, ovviamente bisogna studiare bene caso per caso quali sono quelle più adatte alla situazione. Il più delle volte esistono delle problematiche di comunicazione specifiche, per cui la cosa migliore da fare è costruire un piano personalizzato per risolverle.

Alcune attività da inserire nel tuo piano di dialogo aziendale potrebbero essere, ad esempio: 

  • pratiche di concentrazione, come la mindfulness
  • laboratori di movimento del corpo
  • laboratori di conversazione empatica
  • seminari e workshop su vari temi: salute e benessere, gestione dei gruppi, rapporti tra le gerarchie, rapporti con la clientela.

La consapevolezza è un primo passo, i risultati non si faranno attendere.

Intanto, se sei d’accordo, incontriamoci per valutare un percorso di attività in base a quello che ti serve davvero

Poi, tutto il resto verrà da sé.

COMINCIAMO?

1

Contattami per incontrarmi. Puoi scrivermi, o anche telefonarmi.

2

Ci conosciamo davanti a 1 caffè o in call e valutiamo la collaborazione.

3

Se ci sembra di essere compatibili, ti mando la mia offerta.

4

Acconto e inizio lavori: qualcosa a cui tieni sta prendendo forma.