UNESCO Transdisciplinary Chair – Sviluppo Umano e Cultura di Pace

Il mio 2020 inizia con un nuovo incarico che mi riempie di orgoglio. Sono diventata membro del team della Cattedra Transdisciplinare UNESCO dell’Università di Firenze. L’ UNESCO Transdisciplinary Chair svolge un lavoro di alta formazione, ricerca e sviluppo di progetti di cooperazione internazionale. Un lavoro non importante, di più. Specialmente in questo momento storico.

Tutto l’operato dell’ UNESCO Transdisciplinary Chair è incentrato sul progetto generale approvato dall’UNESCO per il quadriennio 2017/2021: The historical challenge of the planetary civilization, towards the Earth ‘s Humanism, in search of the “co-science” and “co-growth” beyond the violence. La sua azione si articola in 3 macro-programmi: The Complex Research, The Earth Citizenship e The Care of the Common House, che sono approfonditi attraverso progetti specifici, realizzati in rete.

In termini pratici, nella sede della Cattedra che si trova vicino al Duomo di Firenze, prendono vita una serie di progetti capaci di fare la differenza nel mondo. Alcuni esempi: in Cile e Nicaragua siamo a lavoro per la cultura della pace in contesti politici e sociali difficoltosi; in Amazzonia sosteniamo le reti indigene; in Africa – in special modo nel Sahel – cerchiamo di recuperare i saperi tradizionali per rilanciarli, al fine di valorizzare territori e salvaguardare popolazioni. In Asia e negli Usa siamo a lavoro per creare progetti di istruzione e formazione di livello internazionale – da segnalare, la partnership col Presencing Institute di Otto Scharmer, l’ideatore della Teoria U; in Italia, operiamo da nord a sud per valorizzare territori, culture e conoscenze, oltre che disegnare percorsi didattici transdisciplinari negli scenari dell’istruzione, in grado di accogliere le sfide del futuro.

La Cattedra opera attraverso la Ricerca Azione Partecipativa, con focus e modelli elaborati e verificati in oltre 10 anni di cooperazione internazionale, e fa interagire i saperi e le conoscenze intangibili di persone e culture con lo sviluppo tangibile dei territori antropizzati. Un lavoro immenso, che fa riferimento ai Sustainible Development Goals dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite,  in collegamento con le azioni prioritarie dell’UNESCO.

Diretta dal 2006 da Paolo Orefice professore emerito di Pedagogia Generale e Sociale, è tra le poche di natura transdisciplinare del Programma Unitwin ad occuparsi dello sviluppo umano, in coerenza con la cultura di pace, dal versante della formazione degli esseri umani.

Attraverso la valorizzazione educativa dei saperi è possibile superare la logica degli opposti. E andare oltre la violenza.

 

 

Prenditi cura della tua immagine online e offline, emergi naturalmente nel tuo mercato e fai crescere la tua attività

Sono Alessandra Pistillo, consulente di comunicazione e brand coach.
Da 12 anni aiuto imprese e professionisti che desiderano valorizzare il proprio brand per spiccare tra i competitor e far crescere l’attività.

Grazie a una consulenza profonda e personalizzata basata sull’ascolto empatico, facilito lo sviluppo del potenziale di marca e offro un supporto per chiarire valori, stabilire obiettivi realistici e creare connessione con i clienti.

Ti serve un progetto di comunicazione su misura delle tue esigenze?

INIZIA DA QUI.

 

Mi hanno dato fiducia: